Riqualificazione energetica (Ecobonus 2020) in scadenza: cos’è e chi può richiederlo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Riqualificazione energetica (Ecobonus 2020) in scadenza cosa è e chi può richiederlo
Riqualificazione energetica (Ecobonus 2020) in scadenza cosa è e chi può richiederlo

Se stai pensando di migliorare l’efficienza energetica dell’edificio che possiedi o in cui vivi o lavori, puoi approfittare delle detrazioni previste per la riqualificazione energetica in scadenza al 31/12/2020.

Per rispondere alle domande che riguardano la riqualificazione energetica dobbiamo parlare di chi può farne richiesta, dei lavori ammessi in detrazione fiscale e come presentare la domanda.

Cos’è l’Ecobonus 2020?

L’agevolazione consiste in una detrazione il cui tetto massimo di spesa cambia in base all’intervento che si vuole eseguire e si applica all’Irpef (imposta sul reddito di persone fisiche) oppure all’Ires (Imposta sul reddito delle società) e viene divisa in 10 rate annuali in parti uguali. Una questione importante riguarda le spese: è possibile dedurre le spese relative ai lavori, al progetto e le spese amministrative. Gli interventi che beneficiano del bonus sono di vario genere: vanno dal rifacimento della struttura per il miglioramento dell’isolamento termico all’installazione di caldaie a condensazione o di condizionatori.

Chi può richiedere l’Ecobonus 65%?

Tutti i contribuenti residenti e non residenti (e i titolari di reddito d’impresa) possono accedere agli incentivi previsti dall’Ecobonus 2020.

Nel dettaglio, puoi richiedere l’agevolazione se:

    Quando richiedere la Riqualificazione energetica?

    Puoi richiedere l’agevolazione in questi casi:

    Ecobonus 2020 per condomini

    Il termine del bonus previsto per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per le singole unità condominiali è previsto per il 31 dicembre 2021. L’aliquota è del 65% e aumenta in base all’indice di prestazione energetica raggiunto.

    La detrazione fiscale viene suddivisa in 10 rate annuali dello stesso importo:

    Questi interventi potrebbero essere uno spunto per l’attivazione di una comunità energetica nel condominio in cui si vive.

    Ecobonus 65%: come ottenerlo

    Per ottenere la detrazione è necessario:

    Questi interventi potrebbero essere uno spunto per l’attivazione di una comunità energetica nel condominio in cui si vive.

    Condividi su facebook
    Facebook
    Condividi su linkedin
    LinkedIn
    Condividi su whatsapp
    WhatsApp
    Condividi su email
    Email

    Altro dal nostro blog

    Diga di Casteldoria (foto: Gianni Careddu, via Wikimedia Commons)

    Le Centrali Idroelettriche in Sardegna

    Le centrali idroelettriche in Sardegna svolgono un ruolo importante nel panorama delle rinnovabili isolane. Nel solo 2019 hanno prodotto (al netto dei

    Lascia un commento