Cos’è l’autolettura e perché è importante?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Autolettura del contatore luce

L’autolettura del contatore serve a comunicare i tuoi consumi al fornitore di energia elettrica.
L’invio dei dati di consumo è gratuito e semplice da effettuare, e serve ad evitare conguagli elevati.

Per farlo basta recuperare le letture dal contatore dell’energia elettrica e utilizzare uno dei metodi previsti dal fornitore.

Per evitare errori puoi scriverle su carta e inviarle appena possibile, entro la fine del mese.

Comunicare l’autolettura con regolarità aiuta il fornitore ad imparare il tuo stile di consumi e, nel caso fosse obbligato a fare una stima dei consumi di energia, può farlo in modo un po’ più preciso e quindi evitare l’emissione di bollette di conguaglio elevate.

Ogni volta che il fornitore deve emettere una bolletta deve anche calcolare il consumo di ogni cliente, e in mancanza di un dato preciso (quello fornito dal cliente o rilevato sul contatore) per fatturare deve stimare un possibile consumo.

La stima, proprio in virtù del fatto che non si tratta di un dato preciso, può essere molto diversa dai consumi effettivi, sia in positivo che in negativo.

Alla ricezione dei dati precisi, rilevati sul contatore dal Distributore Locale di energia elettrica, il fornitore emetterà una bolletta di conguaglio:

  • se i consumi stimati erano più alti dei consumi effettivi (hai consumato meno della stima), nella bolletta sarà restituito un importo a credito per il cliente;
  • se i consumi stimati erano più bassi (hai consumato più di quanto stimato dal fornitore) nel conguaglio verrà richiesto di pagare la differenza a debito.

Come leggere le letture sul contatore luce

Per prendere le letture ti basta premere il tasto che trovi a destra dello schermo del contatore, fino a raggiungere la dicitura “Periodo attuale”.

Premendo il pulsante un’altra volta, nello schermo apparirà il valore del consumo in quella fascia, nella forma “A1 + = 000…

Come leggere le letture sul contatore luce
Contatore elettronico di ultima generazione “Open Meter” (fonte: e-distribuzione. Elaborazione: Enermed)

Premendo il tasto un’altra volta dopo A1 (prima che si spenga lo schermo del contatore) appare la lettura “A2 + = 000…” e premendo ancora dopo A2 si arriva all’ultima lettura da prendere, quella in A3.

Ecco come ti appariranno le letture sullo schermo del contatore di energia elettrica:

Lettura A1 contatore luce
Lettura A2 contatore luce
Lettura A3 contatore luce

Quando comunicare l’autolettura?

Puoi inviare l’autolettura in ogni momento, ma per avere un dato preciso dei consumi del mese sarebbe preferibile inviarla uno degli ultimi giorni di ogni mese, o al più tardi entro il primo giorno del mese successivo, perciò se proprio non riesci entro il 30 oppure il 31 del mese, puoi farlo entro l’1 del mese dopo.

Come si comunica l’autolettura?

Comunicare l’autolettura è davvero semplice: ti basta prendere le letture e utilizzare uno dei metodi previsti. Se preferisci parlare con l’assistenza clienti puoi chiamare il tuo fornitore, oppure se preferisci farlo in autonomia puoi usare uno degli altri modi.

Se sei cliente Enermed puoi farlo:

  • via email;
  • al Numero Verde 800 616 008;
  • utilizzando l’apposita sezione dell’area clienti;
  • attraverso la funzione dell’app Enermed ECApp.

E a proposito della nostra app, ecco com’è semplice inserire l’autolettura:

Inserimento autolettura app enermed

Ora un riepilogo di come usare la funzione “Autolettura” su Enermed ECApp:

  • Se hai più di una fornitura attiva con Enermed, seleziona il il codice POD della fornitura per cui intendi inviare le letture;
  • Clicca nel campo del calendario per inserire la data;
  • Clicca nel campo “A1 +” per inserire il valore della lettura corrispondente: apparirà la tastiera numerica, così sarà più facile e veloce inserire i numeri giusti;
  • Quando hai terminato con A1 clicca sul campo A2+ ed inserisci il suo valore poi clicca su A3+ e anche qui inserisci il valore corrispondente;
  • Clicca su “Invia” per terminare: apparirà un messaggio che ti informa sul corretto invio dei dati.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Altro dal nostro blog

fonti di energia marina

Quali sono le fonti di energia marina?

Tra le fonti di energia marina troviamo quelle totalmente prevedibili. Eppure sono poco utilizzate, e forse proprio per questo sono ancora molto

Lascia un commento