1

Aumentare la potenza del contatore di energia elettrica

aumentar ela potenza del tuo contatore

In questo articolo troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno per aumentare la potenza del contatore di energia elettrica. Le stesse informazioni valgono anche se hai bisogno di richiedere una riduzione della potenza.

Le nostre abitudini di consumo sono cambiate. Alcuni di noi si dedicano a piccoli lavori in casa oppure danno sfogo alla fantasia creando piatti meravigliosi, ma proprio sul più bello il contatore scatta.

Perché succede?

Capita perché il nostro contatore è tarato per fornire la potenza prevista nel contratto, più una piccola percentuale del 10%.

Significa che, se il tuo contatore ti fornisce abitualmente 3 kW, può arrivare a fornirti al massimo 3,3 kW per un periodo di tempo limitato, poi scatta.

E allora sei costretto a mettere in pausa i tuoi sogni da chef gourmet e dedicarti alla ricerca del contatore.

E allora cosa puoi fare? Puoi chiedere un aumento di potenza!

Informazioni utili sull'aumento di potenza

Dal 2017, se hai un contatore in bassa tensione monofase, puoi richiedere la potenza di cui hai bisogno, da 1 a 10 kW, con aumenti minimi di 0,5 kW.

Per farti un esempio concreto, se ora hai 3 kW, puoi chiederne 3,5. Oppure 4 o 4,5 kW e così via fino a 10 kW.

Ora attento. In fattura c’è una quota fissa dedicata proprio alla potenza contrattuale e che ovviamente non dipende dal fornitore.

Tale quota si paga al distributore locale di energia elettrica perché fa in modo che, a prescindere dal fatto che tu usi tutta quell’energia o solo in parte, lui fa in modo che per te sia sempre disponibile.

Una conseguenza dell’aumento della potenza è anche un piccolo aumento della quota fissa in bolletta, in proporzione alla nuova potenza contrattuale.

E c’è di più: avendo a disposizione più energia elettrica senza che il contatore scatti, potresti consumare di più.

Stai pensando di aumentare la potenza del tuo contatore?

Valutiamo insieme la possibilità. Poi sarai tu a decidere.

Come si richiede l'aumento di potenza?

Noi riceviamo la tua richiesta e la inoltriamo al distributore competente che emette un preventivo. Nel caso tu accettassi, l’aumento di potenza avverrebbe entro 5 giorni lavorativi.

Visti i tempi potrebbe volerci un po’ di più.

L’importo del preventivo verrebbe poi inserito in bolletta e penseremo noi a versare la quota dovuta al distributore.

Naturalmente non ci sono veri e propri lavori da eseguire in casa, quindi niente tecnico col trapano e niente polvere. L’operazione viene svolta interamente da remoto, se il contatore lo permette.

Vogliamo ricordarti che Enermed non percepisce alcun compenso per questo lavoro.

Per avere un consiglio sull’aumento di potenza del tuo impianto di casa puoi chiamarci o prendere un appuntamento con noi sul nostro sito.

Se decidessi di aumentarla, ci occuperemo noi di presentare la tua richiesta.

Ora sai tutto ciò che c’è da sapere sull’aumento di potenza.

Noi non saremo chef gourmet ma l’energia elettrica la conosciamo bene, soprattutto l’energia elettrica verde prodotta al 100% in Sardegna.

Anche il nostro numero è verde: chiamaci al 800 616 008. È gratis!

L'energia elettrica non ti basta?

Ti offriamo una consulenza sulla modifica di potenza. Gratis.